Trieste

Trieste

Trieste è un promontorio carsico. Avvolto dai profumi della macchia mediterranea, è luminoso e splendente più che mai quando l’aria è resa tersa dal vento di bora. Qui, nell’estremo lembo orientale dell’Alto Adriatico si respira un’aria speciale, città mitteleuropea dove si sono ispirati grandi letterati, come James Joyce, Italo Svevo e Umberto Saba.

Trieste, la città che accoglie il mare in casa, a cominciare dalla piazza dell’Unità, tra le più suggestive e ampie al mondo tra quelle che si affacciano sul mare.
I palazzi di Trieste parlano con il linguaggio neoclassico, liberty, eclettico e barocco. E convivono armoniosamente con vestigia romane, edifici del Settecento e di stampo asburgico.
L’incrocio di religioni è palpabile da chiunque arrivi in città, dove da secoli trovano ospitalità, tra le altre, la chiesa greco-ortodossa e quella serbo-ortodossa, la sinagoga, la chiesa evangelica luterana e quella elvetica, la più antica della città.
I triestini hanno una vera e propria passione per il caffè, e ci sono tanti riti diversi per assaporarlo.

I suoi dintorni con la costiera delle bianche falesie, con le sue piccole baie; i castelli di Miramare e di Duino, che si affacciano direttamente sul mare; la Grotta Gigante, la cavità turistica più grande al mondo, e poi le riserve naturali, come quella marina di Miramare, quella delle falesie di Duino e della Val Rosandra.
Il momento d’oro di Trieste è stato l’Ottocento, sotto il governo degli Asburgo, da Maria Teresa a Francesco Giuseppe: lo dimostrano i palazzi delle compagnie marittime sulle Rive e delle istituzioni cittadine e finanziarie nelle grandi piazze.

Se stai cercando casa a Trieste contattaci, troveremo la soluzione migliore per te!

La Barcolana

Trieste, capitale d’Italia per la vela, con la “Barcolana” la regata più affollata del mondo, più divertente ed accogliente .

Nata nel 1969 per iniziativa della Società Velica di Barcola e Grignano conosciuta da tutti come Barcolana, la denominazione corretta è Coppa d’Autunno, che originalmente concludeva la stagione del circolo velico. Si svolge a Barcola, nel golfo di Trieste. Ogni anno, la seconda domenica di ottobre, quasi duemila vele si assiepano nel golfo, che è il punto più a nord del Mar Adriatico.

Il percorso mette a confronto, sulla stessa linea di partenza, barche a vela di ogni forma e dimensione, con uno scafo di almeno sei metri di lunghezza. Per gli appassionati, il fascino della regata consiste soprattutto nella possibilità di trovarsi nello stesso contesto sportivo con i velisti professionisti e i loro giganti del mare, spesso scafi di 30 metri nati dalla matita di progettisti internazionali, e costruiti secondo gli ultimi ritrovati della tecnologia navale.

Per quanto riguarda il supporto del pubblico c’è una sempre maggiore partecipazione grazie anche alla favorevole conformazione del territorio, un vero e proprio stadio della vela che consente a migliaia di persone una buona visibilità del golfo dalle alture dell’Altopiano carsico di Trieste.

La regata ha come punto d’arrivo di fronte a piazza dell’Unità d’Italia, la più grande piazza d’Europa aperta sul mare, e permette a tutto il pubblico di essere protagonista vivendo le fasi decisive della regata.

La Barcolana è preceduta da giorni di eventi collegati: la grande festa di Trieste con FuoriRegata un calendario di appuntamenti nel centro città, in location affascinanti, tutti a tema mare. In acqua, un calendario di regate dedicato a tutti i velisti, dai bambini della Barcolana Young, i Barcolana Fun, gli scafi d’epoca di Barcolana Classic , al tradizionale appuntamento con le regate in notturna di Barcolana di Notte.

Appuntamento per tutti, naviganti e non, a Trieste al prossimo ottobre, con la regata della Barcolana.

Barcolana, Trieste

Confronta gli annunci

Confrontare